Vai al contenuto

La nostra storia

Tutto ebbe inizio con un letto per partorienti per posture verticali e naturali. Anna, la figlia di Peter Keilbach, è nata in un centro di nascite alternativo. Insieme ad Anna, nacque anche l'idea di sviluppare un letto nelle sali parto, che desse la possibilità alle partorienti di adottare diverse posture per poter vivere al meglio, il parto in modo individuale ed emotivo. Il progetto, un letto circolare da parto, è stata la tesi di diploma di Peter Keilbach come Product Designer ed ha avuto un grande successo. Anna, intanto, è cresciuta e anche lei ha studiato Design. Dal 2016 lavora nell'azienda ed è significativamente coinvolta nello sviluppo di nuovi prodotti. 

Il "twister portafoto" è stata la base per la fondazione del marchio "Keilbach". Con un profilo in alluminio e corde elastiche, immagini e cartoline possono essere presentate molto facilmente. L'idea è stata brevettata e il design fu molto innovativo. Il MoMA di New York ha venduto i nostri portafoto nel negozio del museo e la catena di moda Zara li ha usati nelle loro vetrine, in tutto il mondo, per esporre i prezzi.

L'anno seguente, l'icona del design del guardaroba "naomi" e la classica cassetta postale "glasnost" (la prima cassetta delle lettere al mondo con un frontale in vetro) furono presentate alla fiera Ambiente di Francoforte.

Era il 2000 e così nacque il marchio.

I nostri marchi sono costituiti da prodotti innovativi con un linguaggio di design ridotto. Prodotti che non sono soggetti alle tendenze della moda. Più di 20 premi internazionali di design confermano i nostri standard di design.

Tutte le singole parti che abbiamo bisogno per i prodotti sono creati in piccole e medie aziende nella nostra regione di Hohenlohe. L'assemblaggio, il controllo qualità e la spedizione avvengono nella nostra azienda a Dörzbach. In questo modo possiamo garantire un elevato standard di qualità.

Nel frattempo il nostro portafoglio è composto da più di 400 prodotti. Progettati da Anna e Peter Keilbach, prodotti da Andrea Hüber ed il suo team ed infine venduti con entusiasmo dalle ragazze Corina Müller, Miriam Striffler e Ingrid Wojaczek.